Acquisto di tessuti per abbigliamento – Gli 8 punti importanti da ricordare

Questo articolo è per gli acquirenti che desiderano ottenere buoni affari e tessuti di qualità per la produzione di abbigliamento. Ci vuole una certa comprensione della cultura industriale tessile perché questa è forse l’unica industria su larga scala in cui quasi ogni ordine è fatto su misura. In questo articolo “venditore” indica un produttore di tessuti tessili e non un grossista, semi-grossista o distributori al dettaglio. Eccoci qui.

1. Comunicare chiaramente in anticipo al fornitore le proprie esigenze.

Se desideri che i tuoi fornitori di tessuti sviluppino nuove qualità che non hanno prodotto in precedenza, è prudente fornire loro i dettagli completi delle tue etichette personalizzate tessuto esigenze e tempo sufficiente. Gli indiani normalmente non vogliono offendere i clienti, quindi potrebbero accettare una scadenza molto ravvicinata anche se l’esecuzione potrebbe essere ritardata. In questi casi in cui i requisiti sono urgenti, sarebbe saggio sviluppare la stessa qualità con 2 o 3 fornitori.

2. Valutare la capacità del venditore di produrre il prodotto desiderato.

Molti produttori farebbero di tutto per impegnarsi negli sviluppi anche se potrebbero non essere in grado di fornire. All’undicesima ora questo fallimento potrebbe causare un disastro per te. Esistono due modi per aggirare il problema.

a) Rivedere la gamma di prodotti già fabbricati dal venditore. Se il tuo prodotto è molto vicino a uno dei prodotti già realizzati dal venditore, effettua l’ordine solo con loro.

c) Dai un’occhiata alla presentazione di esempio. Campioni senza etichette stampate adeguate che forniscano dettagli rilevanti sono indice di non professionalità.

b) Verificare se il fornitore dispone di un’infrastruttura di sviluppo del tessuto come il reparto di analisi e progettazione del tessuto, telai da tavolo, struttura di elaborazione del laboratorio, ecc. Se quelli sono assenti, lavoreresti con un dilettante.

3. Il fornitore deve disporre di un reparto ben definito di gestione della catena di fornitura (SCM) / pianificazione e controllo della produzione (PPC).

Al fine di garantire consegne tempestive, il produttore dovrebbe disporre di un dipartimento SCM / PPC correttamente funzionante e responsabile delle relazioni. Sta diventando comune per gli acquirenti comunicare con il rappresentante PPC designato per ricevere aggiornamenti sui progressi compiuti in vari ordini su base regolare. Ci sono produttori che gestiscono il flusso di processo su base ad hoc senza disporre di un sistema PPC ben gestito. Quei fornitori forse possono gestire ordini più piccoli se seguiti da vicino. In questi casi, sarebbe comodo rivolgersi a un rappresentante per il follow-up presso i siti di tali fornitori. Per ordini più grandi, diciamo per una quantità di circa 20.000 metri per dimensione di consegna, un reparto PPC che funzioni correttamente è un must.

4. Verificare il funzionamento del laboratorio QC (controllo qualità) dei produttori e un sistema QA (garanzia di qualità).

Ho esperienza nell’incontrare alcuni produttori e i loro tecnici che non capiscono l’importanza di abbinare i colori in scatole luminose adeguatamente calibrate. Nella maggior parte dei casi i tecnici hanno qualifiche inadeguate per il lavoro. Tali produttori dovrebbero essere preferibilmente eliminati dall’elenco dei fornitori. I fornitori che dispongono di laboratori accreditati da marchi noti sono i migliori come regola generale. Ciò non significa che i laboratori che non sono stati ancora accreditati siano cattivi. Nella maggior parte dei casi un buon laboratorio è un buon laboratorio, accreditato o meno. Uno sguardo al loro metodo di documentazione può dare un’idea chiara della competenza dell’azienda nel fornire una qualità costante.

5. Stock di merci non in movimento in officina.

Un punto da osservare ma mancato da molti acquirenti durante l’audit dell’impianto di un venditore. Una lunga coda di merci in lavorazione è un indicatore di una cattiva gestione del processo di produzione. In molti venditori scopriresti che il volume delle merci in lavorazione conservate all’interno dei piani dei grandi magazzini è così grande che non saresti in grado di attraversarlo liberamente. Questo è un indicatore di scarsa pianificazione e gestione delle operazioni. Dalla mia esperienza, onorare i programmi di consegna in tali condizioni di lavoro potrebbe non essere possibile in una situazione del genere.